Le 4 stagioni della stanchezza:
l’astenia primaverile

Quali sono le cause e i rimedi per l'astenia primaverile?

L’arrivo della bella stagione, per molte persone, si associa spesso alla comparsa dei tipici sintomi dell’astenia, in particolar modo spossatezza, senso di affaticamento e mancanza di concentrazione.

cause dell'astenia primaverile

L’arrivo della bella stagione, per molte persone, si associa spesso alla comparsa dei tipici sintomi dell’astenia, in particolar modo spossatezza, senso di affaticamento e mancanza di concentrazione. Con il cambiamento stagionale ci ritroviamo a dover far fronte a:

Una notevole variazione climatica. La scarsa capacità del nostro corpo di adeguarsi in tempi brevi ad una nuova temperatura determina un maggior consumo di energia e quindi astenia.

 

 

 

Un cambiamento in termini di ore di luce. L’aumento delle ore di luce che si verifica in primavera determina un maggior tempo di attività dell’organismo, che si traduce in un aumento delle funzionalità degli organi e del metabolismo stesso. Da ciò deriva un maggior consumo di energia responsabile della sensazione di stanchezza. Contemporaneamente, il passaggio all’ora legale obbliga l’organismo a doversi abituare al nuovo ritmo e ad investire energie nella sua regolarizzazione.

RIMEDI ALL'ASTENIA PRIMAVERILE

Per contrastare la sensazione di stanchezza che compare in primavera:

 

Fai attività fisica. Non solo brucerai i grassi accumulati durante l’inverno, ma aiuterai il tuo corpo ad eliminare le tossine e ad aumentare la produzione di endorfine, neurotrasmettitori dotati di proprietà in grado di contrastare lo stress mentale.

Bevi molta acqua, almeno 2 litri per contribuire alle funzioni cognitive e fisiche normali, ed al mantenimento della normale temperatura corporea.

Consuma frutta e verdura fresche di stagione, perché, oltre a contenere antiossidanti, possiedono sali minerali e vitamine che aiutano il recupero energetico dell’organismo.

Fai una colazione sana tutti i giorni: una colazione bilanciata è il pasto più importante della giornata in quanto in grado di apportare circa il 20-25% delle calorie totali della giornata, fornendo la giusta energia sin dal mattino.

Consuma cereali integrali e legumi ricchi di vitamine e magnesio, un minerale che contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento e contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso.

Supplementa la tua dieta con integratori alimentari proenergetici e vitaminici a base di sostanze naturali energizzanti come il Ginseng, che grazie alla sua fisiologica attività tonico-adattogena contribuisce a ridurre le condizioni di stanchezza fisica e mentale.